23 Aug

Quali sono i vantaggi del CBD?

L’olio di CBD è un rimedio naturale popolare in molti paesi e ha recentemente ricevuto molta attenzione in Messico. Il CBD, noto anche come cannabinoidi, è uno dei 400 composti chimici presenti nelle piante di cannabis. Il THC (tetraidrocannabinolo) è uno dei composti più importanti nella cannabis ed è il composto che produce intossicazione.

L’olio di CBD non contiene THC (massimo 1%) e non produce avvelenamento, ma può offrire altri benefici per la salute. Diversi studi dimostrano che l’olio di CBD può curare malattie come ansia e dolori muscolari. Pertanto, molti appassionati di salute desiderano che l’olio di CBD sia ampiamente disponibile per la popolazione messicana.

Cos’è l’olio di CBD?

L’olio di CBD viene prodotto mescolando l’estratto di cannabis CBD (cannabis) con olio di cocco o olio di canapa.

L’olio di CBD contiene un massimo dell’1% di THC e, pertanto, non provoca avvelenamento. Ciò significa che l’olio di CBD non lo rende “alto”.

A sua volta, può avere diversi benefici per la salute, come il sollievo dal dolore, la riduzione del cancro e la riduzione dell’ansia. Può anche aumentare la qualità del sonno, l’appetito e la digestione.

applicazioni: 

Gli studi dimostrano che l’olio di CBD può essere usato per trattare diverse malattie, come:

  • brufoli
  • paura
  • dolore cronico
  • depressione
  • epilessia
  • insonnia
  • mancanza di appetito
  • spasmi muscolari e convulsioni
  • parkinson

Si dice anche che l’olio di CBD può fornire una migliore digestione, una maggiore perdita di peso e ridurre il dolore nel trattamento del cancro.

Ecco 8 benefici per la salute documentati dell’olio di CBD:

1. Sollievo dal dolore naturale.

Uno studio su diversi prodotti a base di CBD ha dimostrato che il CBD può alleviare il dolore in aree che altrimenti sarebbero difficili da trattare (fonte:  1  ). Lo studio ha dimostrato che coloro che hanno ricevuto olio di CBD come trattamento per il dolore hanno avuto un effetto significativamente maggiore rispetto a quelli sul placebo. Questo perché l’olio di CBD influenza i segnali che il cervello invia al corpo in merito al dolore.

Sativex è uno spray al CBD disponibile in Norvegia per uso medico. Uno studio su 47 partecipanti trattati con Sativex spray ogni giorno per 30 giorni ha mostrato un miglioramento significativo del sollievo dal dolore e degli spasmi muscolari rispetto a quelli che hanno ricevuto placebo.

Un altro studio su ratti e topi mostra che l’olio di CBD provoca una riduzione del dolore.

2. Angstreduserende

L’olio di CBD mostra miglioramenti nel trattamento dei pazienti con ansia.

Uno studio del 2016 ha concluso che il CBD può essere un trattamento sicuro per l’ansia e l’insonnia nei pazienti con sindrome da stress post-traumatico.

Pertanto, è chiaro che il CBD non è un placebo, ma può influenzare direttamente alcune aree del cervello e i segnali che invia.

Un altro argomento per l’olio di CBD come trattamento per l’ansia è che può causare meno effetti collaterali rispetto ad altri farmaci. Molti farmaci, come le benzodiazepine, creano dipendenza e le autorità norvegesi vogliono limitarne l’uso.

3. Ti aiuta a dormire

Gli studi dimostrano che l’olio di CBD è efficace nel trattamento dei pazienti con insonnia (insonnia). L’olio di CBD lavora per ridurre l’ansia e lo stress, aiutando gli utenti ad addormentarsi più velocemente, dormire più profondamente e ridurre i disturbi del movimento legati al sonno.

Uno studio del 2018 ha dimostrato che l’olio di CBD era efficace nel trattamento dell’ansia e dei problemi del sonno. La conclusione è stata la seguente: «L’olio di CBD fornisce una riduzione duratura dell’ansia e un costante miglioramento della qualità del sonno e della quantità di sonno nei pazienti.

4. Può aiutare i pazienti con PTSD

Come lo studio precedente, l’olio di CBD può aiutare i soldati che soffrono di PTSD a dormire bene la notte.

I ricercatori ritengono che il motivo per cui l’olio di CBD aiuta i soldati con sonno PTSD è perché il CBD blocca l’ansia e i movimenti rapidi degli occhi diminuendo i segnali nel cervello al corpo.

5. Può alleviare i sintomi di una malattia grave

L’olio di CBD può ridurre i sintomi legati al trattamento del cancro, come nausea, vomito e dolore.

Come menzionato nel paragrafo 1, l’olio di CBD può alleviare il dolore in aree che altri farmaci non possono trattare.

Uno studio su 177 pazienti oncologici che non hanno manifestato sollievo dal dolore con farmaci comuni per i sintomi correlati al cancro ha ricevuto una riduzione significativa del dolore dell’olio di CBD.

Un altro studio ha dimostrato che l’olio di CBD nei pazienti oncologici che hanno ricevuto la chemioterapia ha ridotto la nausea e il vomito, che sono effetti collaterali molto comuni con tale trattamento. Esistono altri farmaci che possono alleviare questi sintomi, ma non sono sempre efficaci.

Uno studio ha dimostrato che l’olio di CBD e il THC mediante irrorazione orale erano più efficaci nel ridurre i sintomi del trattamento del cancro rispetto ai metodi di trattamento standard.

Mentre questi sono progressi impressionanti, sono necessarie ulteriori ricerche sull’argomento.

6. L’olio di CBD fa bene al cuore.

L’olio di CBD contiene elevate quantità di antiossidanti, utili per la salute del cuore e la capacità di proteggere dalle malattie cardiovascolari.

Uno studio del 2014 ha dimostrato che il CBD può ridurre il rischio di malattie cardiovascolari. Lo studio ha dimostrato che il CBD ha portato a vasi sanguigni meno densi, che è associato a un migliore flusso sanguigno nel corpo.

L’olio di CBD può anche essere rilassante, il che può aiutare i pazienti a lenire naturalmente la pressione sanguigna e ridurre lo stress. Questo è associato ad un aumento della circolazione sanguigna.

7. Più facile smettere di fumare

Ci sono molte prove che l’olio di CBD può aiutare le persone a smettere di fumare e smettere di fumare.

Uno studio sul comportamento di dipendenza ha scoperto che i fumatori che inalano il CBD fumavano meno sigarette del solito e avevano meno assunzione di nicotina.

Un’altra revisione di numerosi studi ha dimostrato che il CBD può curare le persone dipendenti da altri farmaci.

Sono necessarie ulteriori ricerche in questo settore per giungere a una conclusione, ma ci sono molte prove che l’olio di CBD può trattare i sintomi di astinenza e astinenza da varie sostanze.

8. Ridurre lo sviluppo della malattia di Alzheimer.

Ci sono pochissimi studi condotti sull’olio di CBD e sui suoi effetti sulle malattie del cervello.

Uno studio ha dimostrato che l’olio di CBD è stato in grado di ridurre lo sviluppo del riconoscimento facciale mancante.

Ciò significa che l’olio di CBD nella fase iniziale può aiutare i pazienti a riconoscere i volti delle persone che conoscono. 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *